Per scena Mediterraneo di Salvatores tensioni Grecia-Turchia

Nave militare in isola contesa fece scattare perlustrazione

11 maggio, 12:49

GENOVA - La nave oceanografica della Marina Greca, convertita in imbarcazione militare italiana per girare la prima scena del film 'Mediterraneo', premio Oscar alla miglior pellicola in lingua straniera nel 1992, scatenò l'intervento di un aereo militare di perlustrazione turco davanti all'isola di Kastellorizo, a meno di 3 chilometri dalle coste anatoliche, e solo una telefonata di chiarimenti evitò l'incidente diplomatico tra Grecia e Turchia. E' l'aneddoto raccontato dal direttore della fotografia del film, Italo Petriccione, in videocollegamento con il Cineclub Nickelodeon di Genova davanti a un'ottantina di studenti universitari per una visione collettiva della pellicola 'low cost' italiana.

All'incontro, organizzato dal festival permanente del cinema 'Cineversity', ha partecipato anche il regista Gabriele Salvatores.

"Mediterraneo è stato girato sull'isola di Kastellorizo nel 1991 in due mesi. Il produttore Gianni Minervini ci ripeteva che bisognava 'risparmiare' - ricorda Petriccione - perciò attraverso il Ministero della Cultura greco riuscimmo a ottenere in prestito gratuitamente per sole tre ore una nave oceanografica della Marina ellenica per simulare lo sbarco degli otto militari italiani sulla piccola isola del mar Egeo nel 1941, ma appena l'esercito turco vide una nave militare greca battente bandiera italiana arrivò in perlustrazione un aereo mentre le riprese erano in corso".

Solo una telefonata di chiarimenti scongiurò il rischio di uno scontro tra Grecia e Turchia nei pressi dell'isola greca da sempre contesa da Ankara".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo