Israele: caccia a 6 palestinesi evasi, si teme attentato

Usciti dal carcere di sicurezza di Gilboa attraverso un tunnel

06 settembre, 16:28

(ANSAmed) - TEL AVIV, 6 SET - E' in corso in Israele una massiccia caccia all'uomo nel tentativo di bloccare i sei palestinesi evasi dal carcere di sicurezza di Gilboa che potrebbero tentare di uscire dal Paese. Mobilitati, oltre alla polizia, anche l'esercito e lo Shin Bet, il servizio di sicurezza interno. Le forze di sicurezza non escludono che i 6 palestinesi evasi possano organizzare attentati nel Paese. Avi Bitton, il capo della divisione operazioni della polizia, ha detto che non si "può tralasciare la possibilità che possano condurre un attentato. Da quando sono scappati è passato molto tempo e i terroristi potrebbero essere in qualsiasi posto del territorio nazionale". Truppe sono state schierate anche in Cisgiordania, ha fatto sapere il portavoce militare.

I 6 ricercati, evasi dalla struttura carceraria attraverso un tunnel, sono tutti di Jenin, che dista circa 13 chilometri dal carcere di Gilboa. Tra di loro c'è Zakaria Zubeidi, capo della Brigate dei Martiri di al Aqsa a Jenin che nel 2002 condusse un attacco ad una sezione del Likud in cui furono uccisi sei israeliani. Secondo il Servizio carcerario israeliano 5 sono membri della Jihad islamica: Munadil Nafayat (26 anni), i fratelli Mahmoud e Mohammad al-Arida, Iham Kahamji (35 anni) e Yaqoub Qadiri (49 anni).(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo