Israele: fuga palestinesi, prolungata chiusura Territori

Continua caccia all'uomo

09 settembre, 14:36

(ANSAmed) - TEL AVIV, 9 SET - Israele ha prolungato fino alla mezzanotte (ora locale) di venerdì la chiusura degli ingressi da e per i Territori Palestinesi. La decisione è stata motivata dall'esercito con le ricerche in corso dei 6 detenuti di sicurezza palestinesi fuggiti tre giorni fa dalla prigione di Gilboa nel nord di Israele. Non ci sono invece ripercussioni per il transito delle merci in Cisgiordania e Gaza.

La chiusura dei Territori è una misura di routine che avviene durante le festività ebraiche come quella, appena trascorsa del Capodanno che prevedeva la riapertura oggi alle 12. L'esercito ha anche deciso di aumentare le truppe sul campo per catturare i fuggitivi: 5 della Jihad islamica e 1 di Fatah. Mentre proseguono a tappeto le ricerche, ieri sera si sono registrati incidenti nelle carceri dove i detenuti palestinesi - su spinta delle fazioni come la Jihad islamica - hanno inscenato proteste contro le nuove restrizioni imposte dalle autorità carcerarie israeliane. Scontri si sono avuti anche tra manifestanti palestinesi e esercito in 8 punti della Cisgiordania con lancio di sassi e roghi di pneumatici. Alcuni investigatori ritengono che gli evasi siano ancora in territorio dello stato ebraico, ma non ci sono certezze al proposito.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo