Coniugi israeliani liberati da Turchia, sono a Tel Aviv

Superate tensioni con Ankara, Israele ringrazia Erdogan

18 novembre, 13:47

(ANSAmed) - TEL AVIV, 18 NOV - La Turchia ha rilasciato due coniugi israeliani, Mordechai e Natalie Okhnin, che erano stati arrestati otto giorni fa per aver fotografato il palazzo del presidente Erdogan ad Istanbul ed erano stati poi sospettati di spionaggio. I due sono rientrati stamane a Tel Aviv con un volo privato organizzato dal Ministero degli Esteri israeliano.

Messaggi di ringraziamento al presidente Erdogan e al governo turco sono stati subito pubblicati dal capo dello Stato Isaac Herzog, dal premier Naftali Bennett e dal ministro degli esteri Yair Lapid.

"Ringrazio il presidente della Turchia e il suo governo per la loro cooperazione", ha scritto su Twitter Herzog subito dopo il ritorno a Tel Aviv dei coniugi Okhnin dalla Turchia, dove si erano recati per turismo due settimane fa. "Ringrazio anche il premier Bennett e il ministro degli esteri Lapid per il loro impegno nella liberazione dei detenuti". Parole di ringraziamento nei confronti del presidente turco e del suo governo sono state espresse anche in un comunicato congiunto di Bennett e Lapid che hanno così voluto segnalare la conclusione delle giornate di tensione vissute fra i due Paesi.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo