Israele: una persona su cinque è in condizioni di povertà

L'indice Gini sulla diseguaglianza dei redditi salito a 0.382

30 dicembre, 12:48

(ANSAmed) - TEL AVIV, 30 DIC - Il 22,7% degli israeliani, oltre una persona su cinque, vive oggi in condizioni di povertà: è quanto emerge da un rapporto pubblicato dall'Istituto di previdenza sociale. Nel 2019 il tasso di povertà era al 21,6 % e nel 2020 era calato al 21%, ma nel 2021 - secondo stime provvisorie - è tornato a salire.

La stessa tendenza è stata rilevata fra i bambini: nel 2019 il tasso di povertà era del 29,2%, nel 2020 era sceso al 28,7% mentre nel 2021 - sempre secondo le stime - è salito al 31,2%. I livelli di povertà, rilevano i media, sono particolarmente elevati nella minoranza araba e fra gli ebrei ortodossi.

L'espansione dell'economia israeliana registrata nel 2021 non è stata avvertita in modo egualitario nei diversi settori della società. L'indice Gini sulla diseguaglianza dei redditi (con un valore di 0 per una distribuzione egualitaria, fino ad un massimo di 1) è stato in Israele - secondo il rapporto - 0,375 nel 2019, è calato a 0,37 nel 2020, mentre nel 2021 è salito a 0,382. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati