Israele: abusi di minori, protesta stile MeToo fra timorati

Volantinaggi nelle strade contro riserbo dei leader e dei media

13 gennaio, 14:10

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 GEN - Con un volantinaggio senza precedenti negli agglomerati urbani ortodossi di Israele, centinaia di attivisti osservanti stanno cercando in questi giorni di spezzare il muro di riserbo mantenuto dai loro leader religiosi e politici sulla questione delle molestie sessuali sui minorenni. "Noi crediamo a quanti sono stati colpiti, maschi e femmine", hanno scritto a lettere cubitali, con un riferimento alla vicenda di un noto scrittore ortodosso che il mese scorso si è tolto la vita dopo essere stato accusato sul giornale laico Haaretz di aver abusato di minorenni.

La vistosa campagna di sensibilizzazione nelle strade (denominata sui media laici come 'Il Me-too degli ortodossi') è stata lanciata in polemica anche contro i maggiori quotidiani ortodossi che in genere hanno cercato di passare sotto silenzio il suicidio dello scrittore e che sono reticenti a scrivere di abusi sessuali nella loro società.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo