Salvini, 'manterrò promessa, Gerusalemme capitale d'Israele'

Leader Lega a Israel HYom: 'Trasferiro' l'ambasciata d'Italia'

30 agosto, 11:47

(ANSAmed) - TEL AVIV, 30 AGO - Matteo Salvini si impegna, in caso di vittoria al voto, a mantenere la promessa di riconoscere Gerusalemme capitale di Israele e di trasferirvi l'ambasciata italiana. Lo ha detto al quotidiano free press' Israel HaYom' (vicino alla destra) in un'intervista pubblicata oggi.

"Sicuramente - ha risposto alla domanda su Gerusalemme - anche se ribadisco e sottolineo che questa è una coalizione di centrodestra. Ho dato la mia parola, sono impegnato totalmente per il popolo di Israele".

Il leader della Lega ha sostenuto il diritto di Israele a difendersi dalla minaccia iraniana: "Una democrazia come Israele - ha spiegato - ha il diritto di difendersi da qualsiasi minaccia alla sua esistenza e libertà. L'Iran continua ad attuare una politica pericolosa per la pace e la stabilità in Medio Oriente". Salvini ha però auspicato anche che "si trovi una soluzione diplomatica".

Sulla possibilità che vi sia "una influenza" russa sul voto di settembre, ha risposto: "Non scherziamo. Voteranno gli italiani. Chi parla di possibile influenza russa, cioè la sinistra, cerca un alibi perché sa che non vincerà. Come in Israele, il voto in Italia sarà libero e trasparente".

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati