Bolle, 'On Dance dedicato a Carla Fracci, a lei devo l'idea'

Torna grande manifestazione per portare ballo in giro per Milano

31 agosto, 16:54

(ANSAmed) - ROMA, 31 AGO - (di Marisa Alagia) (ANSAmed) - MILANO, 31 AGO - La cultura, e la danza in particolare, come ossigeno, secondo Roberto Bolle, per ricominciare, perché "non possiamo permetterci di abituarci ad una vita senza arte". "E' importante tornare alla cultura, alla bellezza, agli spettacoli del vivo - ha detto l'étoile della Scala, presentando una serie di iniziative che lo vedono protagonista, legate al mondo della danza -. Il ballo per me è uno strumento fondamentale, è relazionarsi, condivisione, è lo strumento che conosco meglio e voglio far conoscere e attraverso il quale lanciare il mio messaggio per dare fiducia e voglia di ripartenza. Sono sicuro che ognuno troverà il suo, ognuno lo faccia alla sua maniera, l'importante è lanciare questi messaggi per tornare al modo di vivere, a rapportarsi come eravamo abituati a fare prima". Cominciando da On Dance, la grande manifestazione che ha ideato nel 2018, per portare il ballo, in ogni sua forma, in giro per Milano, dal 2 al 6 settembre, coinvolgendo gratuitamente tutti gli appassionati.

Questa edizione 2021 sarà particolare, non solo per i protocolli sanitari che dovranno essere applicati, ma soprattutto perché si svolge a pochi mesi dalla morte di Carla Fracci, la grande étoile scomparsa il 27 maggio scorso. "A Carla in realtà devo l'idea di On Dance e vorrei dedicarle questo momento - ha detto Bolle -. E' stata lei la prima a portare fuori dai teatri la danza, in momenti in cui nessuno ha avuto la sua visione, lei era molto avanti, era una pioniera".

Aperta dalla mostra 'Passo a due-Roberto Bolle e Giovanni Gastel', nel Museo di Gallerie d'Italia, la manifestazione proseguirà con il workshop e le Openclass, un calendario di lezioni aperte a tutti nel Castello Sforzesco, dove si potranno imparare gli stili più disparati, dal musical al charleston, dall'afrodance allo swing. Sempre al Castello Sforzesco final show con la partecipazione di molti ospiti e un momento corale, nel quale dovrebbero essere coinvolti tutti i mille spettatori ammessi. "Certo i problemi ci sono, legati alle restrizioni - ha ammesso Bolle - ma c'è stato un grande sforzo delle istituzioni cittadine e soprattutto dei grandi sponsor, come Intesa SanPaolo e Pastificio Rana, che ci sostengono, senza i quali, senza la sinergia pubblico e privato, senza il sostegno del Ministero della Cultura, tutti questi eventi non si potrebbero realizzare". Bolle ha inoltre accettato di essere testimonial per una raccolta fondi di Intesa SanPaolo per il restauro della Guglia della Madonnina, in un evento previsto a Milano il 7 settembre, quando sarà presentato un video, con l'artista che balla nel Duomo, dalle sale del museo fino alla Terrazza, ai piedi della statua.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo