Export Made in Italy in Tunisia +6% nel 2021

Lo rivela un rapporto di Sace

15 settembre, 14:41

TUNISI - Gli acquisti di prodotti "Made in Italy" in Tunisia aumenteranno del 6% nell'anno in corso, dopo il crollo del -23,8% del 2020. E' la stima dell'Ufficio Studi di Sace, nel suo Rapporto Export 2021 "Ritorno al futuro: anatomia di una ripresa post-pandemica", nel qualeil Paese nordafricano si aggiudica la "medaglia di bronzo", insieme a Regno Unito, Spagna, Turchia, Messico, India, Sudafrica e Thailandia, simbolicamente assegnata da Sace ai principali mercati di destinazione dell'export italiano, che vivranno, secondo le stime, un ritorno ai valori pre-crisi ancora incompiuto nel 2021, con buone prospettive di crescita in un orizzonte temporale più lungo.

Nell'anno delle Olimpiadi, in occasione del Rapporto Export 2021, Sace ha infatti classificato le principali destinazioni del Made in Italy sotto forma di medagliere, tenendo conto di geografie già consolidate e di altre tuttora poco presidiate, in funzione della capacità di recupero delle esportazioni di beni in valore già completa nel 2021 e della loro dinamica più o meno intensa prevista negli anni successivi.

Il rapporto afferma inoltre che nel 2020 gli acquisti di prodotti italiani in Tunisia sono stati parti a 2,4 miliardi di euro, con una prevalenza nei settori del tessile e dell'abbigliamento (382 milioni di euro), metalli (369 milioni di euro), gomma e plastica (189 milioni di euro). Sace prevede infine un aumento dell'export italiano in Tunisia del 6,3% nel 2022 del 3,7% nel 2023-24.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo