Migranti: Oim, 2.700 minori tunisini ;;in Italia nel 2021

A Tunisi 7.a edizione della Scuola estiva sulle migrazioni

20 settembre, 11:34

(ANSA) - TUNISI, 20 SET - Il numero di persone che hanno raggiunto l'Italia dalla Tunisia e dalla Libia è aumentato del 33% nel 2021 rispetto al 2020. Lo ha affermato il capo missione per la Tunisia dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), Azzouz Samri in apertura della settima edizione della "Scuola estiva sulle migrazioni", organizzata dall'Oim, in collaborazione con l'Istituto Nazionale tunisino per il Lavoro e gli Studi Sociali (Intes), quest'anno sotto il tema "bambini e migrazioni". Le autorità italiane hanno contato l'arrivo irregolare di quasi 10.000 bambini nel 2021, di cui 2.700 tunisini, ha detto Samri a margine dell'evento, precisando che tra gli 8.000 migranti in Tunisia, 1.800 sono bambini, e che 400 migranti hanno beneficiato di misure di protezione sociale e giudiziaria.

"I delegati per la protezione dei minori hanno adottato 39 misure preventive tra il 2020 e il 2021 per l'alloggio dei minori non accompagnati, oltre alla cura di 113 minori migranti esposti a rischi", ha sottolineato. "I disagi sociali in molti paesi a sud del Mediterraneo e la guerra civile in Libia, così come le crisi economiche e sociali, sono alla base della migrazione irregolare".

Da parte sua, il direttore generale dell'Osservatorio nazionale delle migrazioni (Onm) Ahlem Hammami ha dichiarato all'agenzia Tap che la Tunisia ha ratificato tutte le convenzioni sui diritti dei bambini e aderito al Global Compact for Safe, Orderly and Regular Migration (GCM) che conta 152 membri Paesi. "La lotta alla migrazione irregolare dei bambini è uno sforzo collettivo e una responsabilità comune tra lo Stato, la società civile e le organizzazioni internazionali", ha aggiunto. Durante questa 7a edizione, i partecipanti hanno discusso le cause socio-economiche della migrazione verso la sponda settentrionale del Mediterraneo, mettendo in guardia contro i pericoli dello sfruttamento minorile e del traffico di organi. (ANSAmed) (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati