Kosovo: polizia rimuove strutture illegali serbe

Dura protesta Belgrado, vogliono intimidire la popolazione serba

07 luglio, 12:10

(ANSAmed) - PRISTINA, 07 LUG - In Kosovo le forze speciali di polizia hanno avviato stamane un'operazione per rimuovere "strutture illegali" nell'enclave serba di Shtrpce, nel nord del Paese. Nel darne notizia in un comunicato, la procura di Ferizaj, ha riferito che l'operazione riguarda in particolare quattro siti della zona, da dove vengono tra l'altro rimosse telecamere di sicurezza ritenute illegali e installate da queste strutture abusive. Finora non sono stati effettuati arresti. Il procuratore Easim Maloku ha detto ai media locali che l'operazione è ancora in corso. Le autorità di Belgrado hanno duramente protestato per quella che viene definita una nuova azione intenzionale di Pristina, diretta a intimidire e terrorizzare la popolazione serba del Kosovo al fine di indurla a lasciare le proprie case e a trasferirsi in Serbia.

L'esistenza di strutture parallele nel nord a maggioranza serba e nelle numerose enclavi serbe sparse per il Kosovo - relative al sistema scolastico, giudiziario, amministrastico - è uno dei temi di maggior frizione nel confronto fra Belgrado e Pristina, che si ripropone periodicamente con accuse reciproche e dichiarazioni infuocate. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati