Libano: oggi funerali vittime, alta tensione dopo scontri

Lutto nazionale e forte presenza dell'esercito a Beirut

15 ottobre, 12:20

(ANSAmed) - BEIRUT, 15 OTT - Giornata di lutto nazionale in Libano all'insegna della tensione all'indomani dei più violenti scontri settari mai registrati a Beirut negli ultimi anni.

Mentre sono in corso i preparativi per seppellire le vittime (ci sono stati sette morti e decine di feriti), ancora oggi per le strade della capitale c'è un massiccio dispiegamento dell'esercito.

La violenza è scoppiata in seguito ad una manifestazione di sciiti che chiedevano la rimozione del giudice che indaga sulla devastante esplosione nel porto di Beirut lo scorso anno. I movimenti Amal e Hezbollah, che avevano organizzato la protesta davanti al Palazzo di Giustizia, hanno accusato il partito cristiano delle Forze libanesi (LF) di aver organizzato il caos puntando il fuoco dei cecchini sui manifestanti.

Oggi la prima pagina del quotidiano Al-Akhbar, che è vicino a Hezbollah, riportava un ritratto del leader delle LF Samir Geagea con l'uniforme di Adolf Hitler e l'accusa di essere stato "il primo a sapere cosa è successo ieri, perché ha pianificato, preparato ed eseguito un crimine grave". Il partito cristiano ha negato ogni coinvolgimento, sottolineando invece che Hezbollah ha "invaso" i quartieri dove non sarebbe dovuta entrare.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo