Migranti: Libano, 160mila persone fuggite in 2 anni di crisi

'Classe media va all'estero, verso Turchia, Georgia, Armenia'

10 dicembre, 11:32

(ANSAMed) - BEIRUT, 10 DIC - Circa 200mila libanesi sono fuggiti dal loro Paese al collasso economico negli ultimi due anni. Lo riferisce il centro di ricerca Information International basato a Beirut.

Secondo l'ultima relazione del centro di ricerca, accanto a un tipo di migrazione di profughi libanesi, siriani, iracheni dalle sponde mediterranee del Libano verso Cipro, si sono registrate dall'autunno del 2019 circa 160mila partenze di libanesi della classe media, emigrati verso destinazioni considerate meno usuali, come Turchia, Georgia e Armenia.

Il Libano è in default finanziario, colpito dal fallimento del sistema bancario e dalla peggiore crisi valutaria degli ultimi decenni. Nel paese è aumentata la carenza di beni e servizi essenziali e la lira locale continua a perdere il suo valore rispetto al dollaro statunitense.

L'Onu afferma che oltre il 75% della popolazione residente vive sotto la soglia di povertà. (ANSAMed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo