Borrell in missione in Libia, Ue sostiene roadmap elezioni

Intervista all'ANSA: 'Soluzione della crisi in mano ai libici'

08 settembre, 12:26

(ANSAmed) - ROMA, 08 SET - L'Alto rappresentante Ue Josep Borrell è atterrato a Tripoli, in Libia, per una missione lampo.

Lo annuncia lo stesso politico spagnolo in un'intervista all'ANSA. "E' la seconda volta in un anno che visito la Libia e il mio messaggio è chiaro: è un vicino importante dell'Ue e sosteniamo la Libia e il suo popolo sulla strada per diventare un Paese stabile, pacifico e prospero - spiega Borrell -.

Sosteniamo la piena attuazione dell'accordo sul cessate il fuoco e la tabella di marcia per le elezioni. La soluzione alla crisi deve essere attuata dai libici" "Su richiesta della Libia, siamo pronti ad aiutare la Libia per ristrutturare le sue forze di sicurezza e fornire, ove necessario, addestramento. Allo stesso tempo, sosteniamo gli sforzi per attuare le disposizione dell'accordo sul cessate il fuoco che dovrebbe comprendere il ritiro di tutte le forze straniere dal Paese", aggiunge Borrell. Per l'Alto rappresentante, "con la stabilizzazione della situazione in Libia dovrebbe essere possibile trovare soluzioni migliori, più umane e più efficienti ai problemi legati alla migrazione. Gli unici a trarre profitto dall'instabilità in questo contesto sono le bande criminali e i trafficanti di esseri umani che sfruttano i disperati inviandoli in un viaggio molto rischioso attraverso il Mediterraneo. Continuiamo ad agire contro questi criminali - aggiunge -. Stiamo anche lavorando per supportare la capacità di gestione delle frontiere della Libia e siamo attivi altrove in Africa". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo