Migranti: 43 recuperati da Malta, una donna muore di stenti

Dopo intervento forze armate in mare, primi soccorsi non bastano

24 novembre, 15:30

(ANSAmed) - LA VALLETTA, 24 NOV - Un gruppo di 43 migranti è stato recuperato in mare da un pattugliatore delle forze armate maltesi (Afm), ma una donna è morta nonostante i tentativi di rianimazione a bordo del battello. Il gruppo e la salma sono stati sbarcati stamane ad un molo del porto della Valletta.

Molti apparivano emaciati ed in cattive condizioni di salute.

Secondo quanto reso noto dal ministero dell'interno maltese nel gruppo c'erano 12 donne e due bambini.

"Dopo il recupero in mare - è scritto in una nota riportata dai media maltesi - ai migranti sono state fornite le prime cure di assistenza di cui necessitavano ma purtroppo le condizioni di una persona sono peggiorate prima dell'arrivo in porto ed è morta". Il corpo della donna è stato sbarcato coperto da un lenzuolo bianco. Alcuni migranti, tra cui i bambini, hanno ricevuto cure a bordo di due ambulanze in attesa sul molo prima di essere portati in ospedale o in un centro di prima accoglienza. Secondo i dati raccolti dalle Nazioni Unite, sono stati 607 i migranti arrivati a Malta finora nel 2021. La stragrande maggioranza è stata salvata in mare, ma finora sono stati registrati almeno due sbarchi direttamente sulle coste maltesi. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo