Cannes: Marocco nella selezione ufficiale dopo 59 anni

Regista Ayouch racconta la banlieue di Casablanca

04 giugno, 10:57

ROMA - "Haut et fort" (Casablanca beats) è la pellicola di Nabyl Ayouch in concorso al 74mo Festival di Cannes. Era dal 1962 che un film marocchino mancava dalla competizione ufficiale. Ambientato in un centro culturale di periferia, Les Etoiles de Sidi Moumen, il film da voce ai giovani del quartiere, una banlieue tormentata della capitale economica del Marocco.
Un prof, rapper ormai invecchiato, vi sbarca per insegnare hip-hop. Il centro, fondato nel 2014 da Mahi Binebine, artista e scrittore marocchino, è nato sulla scorta del successo di un libro scritto da Binebine, tradotto in Italia da Rizzoli, ïIl grande saltò, e da cui il regista Nabil Ayouch aveva tratto un film di successo, ïI cavalli di Dio'. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo