Marocco: donne elette alla guida delle principali città

Rabat, Casablanca e Marrakech hanno votato 'rosa'

13 settembre, 12:54

Carrellata di donne alla guida delle principali città del Marocco. L'onda lunga delle elezioni dell'8 settembre si fa sentire anche sui municipi. Mente partono in queste ore le consultazioni da parte del primo ministro in pectore Aziz Akhannouch, per formare il nuovo governo, si scoprono man mano anche i risultati regionali e comunali che saranno formalizzati tra il 16 e il 25 settembre. Per la prima volta Casablanca, capitale economica del Marocco, sarà guidata da Nabila Rmili, medico, impegnata in politica e nota per le sue battaglie a favore delle donne, favorita fin dall'inizio e sostenuta dalla coalizioni dei tre partiti che hanno vito le elezioni. Anche Rabat ha votato in rosa, scegliendo la giornalista Asmaa Rhlalou e per Marrakech il nome di Fatima Zahra Mansouri, del Partito progressista è in rampa di lancio.

Mansouri ha già guidato la città rosa dal 2009 al 2015.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo