In Marocco torna la musica Gnaoua, festival al via il 3 giugno

Non solo Essaouira, 30 concerti a Marrakech, Casablanca e Rabat

11 maggio, 17:31

Il Gnaoua World Music Festival in Marocco, 2019 Il Gnaoua World Music Festival in Marocco, 2019

RABAT - La musica 'Gnoaua' si riprende la scena in Marocco. E dopo due anni di silenzio, le note dei mellem, i maestri spirituali di questa sorta di blues dolente, nato tra gli africani ridotti in schiavitù, tornano a riempire le piazze. Non solo Essaouira, storico porto della tratta e luogo d'elezione gnaoua.

A partire dal 3 giugno e per 12 giorni la carovana musicale del Gnaoua World Music Festival si sposterà anche a Marrakech, Casablanca e Rabat. La 23/a edizione promette di fare il pieno di musica con 12 concerti a Essaouira (piazza El Menzeh et à Dar Souiri les 3 et 4 giugno) , 9 a Casablanca (stadio Mohammed V e a l'Uzine il 16, 17 et 19 giugno), 5 a Rabat (Teatro nazionale Mohammed V e a La Renaissance, il 23 e 24 giugno) e 5 a Marrakech (al cinema Megarama e al centro Les Étoiles de Jamaa El Fna, il 9 e 10 giugno).

Sui 30 concerti in programma, la metà sarà di meticciato musicale con incontri tra jazz, musica africana, afro blues e musica cubana. Oltre 100 gli artisti coinvolti, pronti a declinare il loro talento, inclusi i maestri 'puristi' della musica gnaoua, riottosi ad ogni etichetta musicale, da apprezzare rigorosamente dal vivo

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo