A Melilla 2.000 migranti tentano passare confine, 130 riescono

Una parte sfonda la barriera, la polizia interviene

24 giugno, 14:14

MADRID - Circa 2.000 migranti nelle ultime ore si sono avvicinati alla frontiera tra il Marocco e la Spagna presso l'enclave di Melilla; di questi, circa 400 hanno tentato di sfondare la barriera collocata sul confine, e 130 ci sono riusciti. È il bilancio dell'episodio migratorio avvenuto in mattinata, secondo quanto riferito dalla delegazione del governo spagnolo a Melilla e riportato dalla televisione pubblica spagnola Tve.

Dopo attimi di tensione, la situazione ora pare essere tornata sotto il controllo dalle forze dell'ordine marocchine e spagnole, aggiunge l'emittente.

Il tentativo di entrata in massa in Spagna dal Marocco è avvenuto dopo che, già nelle prime ore del mattino, un ampio numero di migranti si era avvicinato in gruppo alla frontiera di Melilla. Nonostante l'attivazione delle forze dell'ordine di entrambi i Paesi, la pressione lungo la barriera posta al confine ha avuto parzialmente successo, riporta l'agenzia di stampa Efe. Secondo la delegazione del governo spagnolo a Melilla, almeno una parte delle persone presenti sul posto era "violenta e perfettamente organizzata". Alcuni migranti hanno riportato ferite. I circa 130 che sono riusciti a entrare in territorio spagnolo si trovano ora in un centro di prima accoglienza. Come ricorda l'Efe, quello di oggi è stato il primo tentativo consistente di entrata in massa in Spagna registrato a Melilla da quando, lo scorso marzo, Madrid e Rabat hanno annunciato una "nuova fase" delle relazioni bilaterali, al termine di una lunga crisi diplomatica. Già da alcuni giorni, aggiunge la stampa locale, si erano registrati momenti di tensione sul lato marocchino della frontiera tra gruppi di migranti che tentavano di avvicinarsi al confine e polizia.  

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati