Marocco, re Mohammed VI concede la grazia a 979 condannati

Il provvedimento di clemenza arriva per la Festa del Sacrificio

11 luglio, 14:13

(ANSAmed) - ROMA, 11 LUG - In occasione della Festa del Sacrificio, re Mohammed VI del Marocco ha concesso la grazia reale a 979 tra detenuti e condannati a piede libero. Per nove di essi il reato è stato estinto; per 818 la grazia ha aperto i cancelli delle prigioni, mentre altri sette che scontavano l'ergastolo hanno ottenuto una riduzione di pena. Lo comunica in una nota il Ministero della Giustizia.

Dei 134 condannati a piede libero, 21 persone sono state liberate dalla pena detentiva, mentre sette hanno ottenuto la grazia della reclusione, ma continueranno a pagare le multe. Un totale di 104 hanno visto cancellate le multe che dovevano pagare, mentre due sono state esentate sia dalle multe che dal carcere. La grazia ha incluso 11 condannati per terrorismo ed estremismo, che hanno dimostrato di non avere più opinioni estremiste e sono stati giudicati pronti per essere reintegrati nella società. Di questi detenuti in regime speciale, tre hanno ricevuto la grazia per il resto della pena detentiva, cinque sono stati liberati sia dal carcere che dalle multe, due hanno beneficiato della remissione della pena, mentre un detenuto che sta scontando l'ergastolo ha beneficiato di una riduzione della pena. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati