Marocco: ong, Rabat e Madrid responsabili del dramma Melilla

Complici su "politica migratoria mortifera" costata vita a 27

22 luglio, 13:41

(ANSAmed) - RABAT, 22 LUG - L'associazione marocchina dei diritti umani AMDH attribuisce a Marocco e Spagna la responsabilità della tragedia di Melilla. "L'incidente che il 24 giugno è costato la vita a 27 migranti è frutto di una repressione senza precedenti delle autorità marocchine con la complicità degli spagnoli", denuncia in un dossier presentato alla stampa.

Un "crimine ignobile, risultato di politiche migratorie mortifere", scrive la ong puntando dritto al nocciolo della questione: "La decisione di attaccare violentemente i richiedenti asilo una volta arrivati al confine è senza dubbio la causa principale del pesante bilancio". AMDH ha denunciato inoltre l'uso massiccio di gas lacrimogeni, quando i migranti, per lo più di origine sudanese hanno cercato di sfondare la cortina di ferro.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati