Gerusalemme: Abu Mazen, coloni incitano ad uccidere gli arabi

Anche Giordania condanna. Sindaco Lion invita alla calma

23 aprile, 12:56

(ANSA) - TEL AVIV, 23 APR - Il presidente palestinese Abu Mazen ha espresso "la sua ferma condanna" dei fatti di Gerusalemme est denunciando, già ieri sera, che "coloni e gruppi di estrema destra incitano a uccidere gli arabi" con "la protezione dell'esercito e della polizia israeliani". Lo riporta l'agenzia Wafa secondo cui la presidenza palestinese ha affermato che "Gerusalemme est è la capitale dello Stato di Palestina ed è una linea rossa".

Abu Mazen, secondo la stessa fonte, ha fatto appello "alla comunità internazionale per proteggere il popolo palestinese a Gerusalemme dall'oppressione dei coloni", ritenendo "il governo israeliano pienamente responsabile di questo grave deterioramento". Anche il premier Mohammed Shtayyeh - citato dalla Wafa - è intervenuto definendo i fatti di Gerusalemme "terrorismo di stato volto a giudaizzare la Città santa imponendo fatti falsi".

Anche la Giordania ha condannato, su twitter, "l'incitamento e le provocazioni giunte ieri da gruppi estremisti ebrei" nella Città Vecchia di Gerusalemme. "In quanto potenza occupante - ha aggiunto - le autorità israeliane sono pienamente responsabili avendo consentito l'ingresso di quei gruppi nella Città Vecchia".

Intanto un appello alla calma è stato lanciato dal sindaco di Gerusalemme Moshe Lion. "Dobbiamo mettere fine a questa situazione" ha detto Lion alla radio pubblica Kan. "Sono impegnato in un dialogo con i rappresentanti dei rioni arabi.

Parliamo con chiunque sia possibile per fermare questa violenza superflua. Parliamo con i moderati di entrambe le parti perché influenzino gli estremisti".

A Gerusalemme i fedeli islamici stanno confluendo intanto verso la Spianata delle Moschee per il secondo venerdì del Ramadan. Fonti palestinesi riferiscono che sono stati irrigiditi i controlli ai posti di blocco all'ingresso della città e attorno alla Spianata delle Moschee, dove comunque si trovano già centinaia di fedeli. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo