Di Maio, presto in Israele e Palestina

Nell'ambito dell'iniziativa con la Spagna per la regione

07 luglio, 08:46

(ANSAmed) - ROMA, 07 LUG - "Prioritaria nella nostra politica estera rimane la ricerca di una soluzione alla questione israelo-palestinese. Soluzione che, per l'Italia, deve essere sostenibile, realistica, giusta e direttamente negoziata tra le Parti, nel quadro di una prospettiva a due Stati che tenga nella dovuta considerazione le legittime aspirazioni di entrambi i popoli", lo ha sottolineato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo presso le Commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato "Abbiamo accolto con favore il processo di normalizzazione, meglio noto come Accordi di Abramo, tra Israele e alcuni Paesi arabi, ritenendo che possa favorire una dinamica di stabilizzazione regionale. Allo stesso tempo, non lo riteniamo in alcun modo sostitutivo o pregiudizievole del Processo di Pace israelo-palestinese. Auspichiamo piuttosto che essi procedano parallelamente e sinergicamente", ha spiegato, e ha ricordato l'iniziativa lanciata con la Spagna "che si prefigge di mantenere il processo di Pace al centro dell'agenda internazionale, rivitalizzando il ruolo del Quartetto per il Medio Oriente e innalzando il profilo dell'Ue", ha detto, annunciando che "assieme alla collega spagnola González Laya, andrò presto in Israele e Palestina". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo