HRW accusa di crimini di guerra le milizie locali di Gaza

A maggio lanciarono migliaia di razzi contro città israeliane

12 agosto, 13:18

(ANSAmed) - GAZA, 12 AGO - Gli attacchi con razzi e mortai condotti da Gaza contro obiettivi civili in Israele rientrano nella categoria dei "crimini di guerra": lo ha stabilito Human Rights Watch (Hrw) in un rapporto dedicato al versante palestinese del conflitto che nei giorni 10-21 maggio 2021 ha opposto Israele a Hamas. In precedenza Hrw aveva pure condannato gli attacchi dell'aviazione israeliana a Gaza, che avevano causato perdite fra civili.

"Durante i combattimenti di maggio - afferma Hrw - i gruppi armati palestinesi hanno violato in modo flagrante le convenzioni internazionali di guerra che vietano attacchi indiscriminati quando hanno lanciato verso città israeliane migliaia di razzi, privi peraltro di una guida a distanza".

Complessivamente le vittime israeliane di quegli attacchi furono 13. Hrw ha stabilito inoltre che i gruppi palestinesi hanno provocato vittime anche fra gli abitanti di Gaza, perchè una parte dei loro razzi erano difettosi e sono esplosi anzitempo.

In una prima reazione Hamas ha respinto ogni addebito. "I veri criminali - ha affermato un portavoce - sono l'aviazione israeliana e il blocco imposto attorno alla Striscia".(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo