Cisgiordania:colono ucciso in attentato, funerali e violenze

Esercito requisisce telecamere di sorveglianza e compie arresti

17 dicembre, 13:41

(ANSAmed) - TEL AVIV, 17 DIC - Centinaia di persone hanno preso parte in un clima di forte tensione ai funerali di Yehuda Dimentman (25), lo studente del collegio rabbinico di Homesh (Cisgiordania) ucciso ieri in un attentato palestinese. Lascia una vedova e un bambino. Gli elogi funebri (durante i quali si sono uditi appelli ad una "vendetta") sono stati pronunciati a Homesh, malgrado la polizia israeliana avesse cercato di impedire l'ingresso dei coloni per motivi di sicurezza. Poi il giovane è stato inumato a Gerusalemme.

Dopo l'attentato la scorsa notte si sono verificati alcuni episodi di violenza da parte di coloni contro palestinesi della Cisgiordania settentrionale. Le agenzie di stampa palestinesi Wafa e Maan precisano che hanno infranto a sassate finestrini di veicoli in transito e che hanno percosso contadini nei villaggi di Karyut e Burqa (Nablus). L'esercito israeliano ha intanto fatto affluire rinforzi nella Cisgiordania settentrionale. Ha sequestrato telecamere di sorveglianza nell'area vicino a quella dell'attentato e ha compiuto alcuni arresti. Da Gaza Hamas ha lanciato appelli a portare avanti la lotta armata.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati