Gaza: cessate il fuoco tiene dopo inizio incerto

Ministero Sanità locale, in tre giorni 44 morti, 360 feriti

08 agosto, 13:23

(ANSAmed) - ROMA, 8 AGO - Il cessate il fuoco di Gaza sembra reggere dopo un inizio incerto, mentre le tensioni degli ultimi giorni si vanno placando, secondo quanto riferisce il Times of Israel. Un razzo è stato abbattuto dall'Iron Dome pochi minuti dopo l'inizio della tregua, ma ora le parti stanno mantenendo la calma. La tregua tra Israele e Jihad Islamica a Gaza, negoziata con l'aiuto dell'Egitto, è entrata in vigore ieri alle 23.30 locali.

In coincidenza con l'inizio ufficiale della tregua, sono proseguiti i lanci di razzi dalla Striscia di Gaza e i raid israeliani di risposta. Lo ha detto l'esercito israeliano, precisando di aver colpito "un ampio numero" di obiettivi della Jihad a Gaza.

Israele ha annunciato che riaprirà stamane sia il valico commerciale di Kerem Shalom (la cui chiusura aveva provocato fra l'altro la cessazione delle attivita' della centrale elettrica di Gaza) sia il valico per i passeggeri di Erez da dove oggi potranno transitare 14 mila manovali di Gaza impiegati in Israele. Ieri il valico di Erez è stato danneggiato dai mortai della Jihad islamica, ma a quanto pare è ancora agibile. Nella zona vicina alla Striscia Israele mantiene tuttavia ancora alcune misure prudenziali. Agli agricoltori viene ancora vietato di raggiungere i campi vicini ai reticolati di confine.

Nei tre giorni di combattimenti fra la Jihad islamica e Israele a Gaza sono rimaste uccise 44 persone, di cui 15 bambini e minorenni e quattro donne. Lo ha reso il Ministero della Sanità locale secondo cui i feriti sono 360. La Jihad islamica ha reso noto oggi di aver perduto complessivamente 12 dirigenti e membri della sua ala militare. L'esercito israeliano, citato dal quotidiano Yediot Ahronot, ha affermato che 15 civili di Gaza sono stati uccisi in realtà dalle esplosioni di razzi difettosi della Jihad islamica.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati