Cisgiordania: forze Abu Mazen contro miliziani, un morto

Estesi disordini a Nablus. A Jenin spari contro sede Anp

20 settembre, 11:17

(ANSAmed) - TEL AVIV, 20 SET - Si aggrava la tensione in Cisgiordania dove le forze di sicurezza di Abu Mazen sono scese in campo (dietro serrata pressione israeliana) contro membri delle milizie palestinesi. Ieri agenti dell'Autorità nazionale palestinese hanno catturato a Nablus Mussab Ashtayeh, un miliziano legato alle Brigate dei martiri di al-Aqsa. L'agenzia di stampa Maan riferisce che in città si sono allora verificati estesi disordini durante i quali è rimasto ucciso un civile (Firas Yaish, 53 anni), colpito alla testa da un proiettile sparato da agenti palestinesi. Nella vicina Jenin miliziani hanno sparato contro la sede delle forze dell'Anp.Il sito web Risala (vicino a Hamas) riferisce che dopo l'arresto di Ashtayeh a Nablus gruppi di dimostranti hanno eretto barricate. Secondo il sito, miliziani hanno ingaggiato un prolungato scontro a fuoco con le forze di sicurezza dell'Anp. "La città sembrava in stato di guerra", secondo il sito.

Oggi a Nablus si svolgeranno i funerali dell'uomo ucciso dal fuoco degli agenti palestinesi. Hamas e la Jihad islamica hanno intanto invocato la liberazione immediata di Ashtayeh. I suoi compagni hanno avvertito che comunque non deporranno le armi.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati