Qatar: emiro promette modifica alla legge sulla cittadinanza

Inaugurato il Consiglio della Shura dopo elezioni 2 ottobre

26 ottobre, 17:04

(ANSAmed) - ROMA, 26 OTT - L'emiro del Qatar, lo shaykh Tamim ben Hamad Al Thani, ha oggi inaugurato a Doha la nuova assemblea consultiva eletta alle elezioni all'inizio di ottobre, promettendo il riconoscimento del principio di pari diritti di tutti i cittadini. La tv panaraba al Jazira, di proprietà del Qatar, ha trasmesso in diretta la cerimonia e ha dato ampia enfasi al discorso dell'emiro Al Thani. Questi si è rivolto direttamente a tutti coloro che avevano criticato il fatto che migliaia di qatarini, per lo più appartenenti alla confederazione tribale degli al Murra, non avevano potuto votare lo scorso 2 ottobre perché non riconosciuti come cittadini a tutti gli effetti dell'emirato del Golfo.

L'emiro ha annunciato oggi che l'attuale legge sulla cittadinanza sarà modificata. Questa prevede il riconoscimento della nazionalità soltanto a chi appartiene a clan tribali presenti sul territorio prima del 1930. Gli al Murra, storicamente presenti anche in altri paesi della Penisola araba, in Qatar sono inseriti nella lista delle tribù "naturalizzate" in seguito a quella data. Nel 1996 membri degli al Murra avevano tentato un golpe ai danni dell'ex emiro del Qatar, Hamad Al Thani, padre dell'attuale principe Tamim. "Per promuovere l'uguaglianza della cittadinanza qatarina e far sì che sia applicata nella pratica (...) ho incaricato il consiglio dei ministri di preparare degli emendamenti giuridici a riguardo", ha detto lo shaykh Tamim.

Il Qatar è andato alle urne per la prima volta lo scorso ottobre per eleggere due terzi dei 45 membri del Consiglio della Shura. I restanti 15 membri sono stati nominati dall'emiro stesso.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo