Disappunto Presidente serbo per mancata visita Lavrov

Avanti su strada Ue mantenendo neutralità e rapporti Paesi amici

06 giugno, 15:33

(ANSAmed) - BELGRADO, 6 GIU - Il presidente serbo Aleksandar Vucic ha espresso disappunto per il divieto di sorvolo aereo che hanno impedito l'arrivo oggi a Belgrado del ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov. Incontrando l'ambasciatore russo Aleksandr Botsan-Kharcenko, che lo ha informato sui particolari delle decisioni di Bulgaria, Montenegro e Macedonia del Nord di negare il proprio spazio aereo al volo di Lavrov, Vucic, ha riferito la presidenza in un comunicato, ha detto che, nonostante tutto, la Serbia manterrà la sua indipendenza e autonomia in fatto di decisioni politiche, proseguirà nel suo cammino verso l'integrazione europea mantenendo i tradizionali rapporti di amicizia e partenariato con Paesi di tutti i continenti, e mantenendo la sua neutralità militare.

Nell'incontro, ha aggiunto il comunicato della presidenza, si è parlato al tempo stesso di un prossimo incontro tra Lavrov e il ministro degli Esteri serbo, Nikola Selakovic. Vucic ha espresso dal canto suo la speranza che presto potrà tornare il tempo della pace e della collaborazione, con il dialogo e il negoziato quale unico mezzo di comunicazione nel mondo contemporanea.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati