Kosovo: Ue invita alla calma, 'stop a azioni unilaterali'

'Dispute da risolvere attraverso dialogo facilitato da Ue'

01 agosto, 16:12

(ANSAmed) - BRUXELLES, 01 AGO - "Stiamo seguendo da vicino gli sviluppi in Kosovo del Nord con preoccupazione. Chiunque sia coinvolto" nella crisi nel nord del Kosovo "deve restare calmo e ogni azione non coordinata e unilaterale che mette in discussione la stabilità e la sicurezza, e che impedisce la libertà di movimento per tutti i cittadini deve cessare immediatamente. Il solo modo di risolvere le dispute è attraverso il dialogo" facilitato dall'Ue. Lo ha detto Peter Stano, portavoce dell'Alto rappresentante dell'Ue per la politica estera, Josep Borrell, in merito alle tensioni esplose nella giornata di ieri al confine tra Serbia e Kosovo.

"Dopo che il Kosovo ha accettato la richiesta dell'Alto rappresentante di posticipare l'attuazione delle misure" che hanno portato a questa crisi, "l'Ue ha invitato le due parti ad incontrarsi a Bruxelles" per trovare una soluzione e "prevenire il riemergere di tali tensioni", ha spiegato il portavoce.

"Siamo e resteremo in stretto contatto con Kosovo e Serbia - ha aggiunto - e ci coordiniamo con Eulex, la missione Nato in Kosovo e i partner internazionali, specialmente gli Stati Uniti", con l'obiettivo di "ridurre le tensioni". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati