Siria: prime manovre navali congiunte Russia-Damasco

Con 2.000 soldati e 10 navi nel Mediterraneo orientale

17 dicembre, 10:56

(ANSAmed) - MOSCA, 17 DIC - Le Marine militari di Russia e Siria hanno svolto nel Mediterraneo orientale le loro prime esercitazioni navali congiunte. Lo riportano i media russi. Il Cremlino appoggia il governo di Bashar al Assad con un'operazione militare dal 2015 e in Siria ha una base navale a Tartus e una base aerea a Hmeimim. Alle esercitazioni, secondo la tv del ministero della Difesa russo Zvezdà, hanno partecipato 2.000 soldati e una decina di vascelli nonché alcuni velivoli.

Il contrammiraglio Aleksandr Yuldashev ha spiegato all'agenzia Interfax che le unità navali hanno svolto esercitazioni di artiglieria e hanno condotto manovre marittime congiunte. Altre esercitazioni nella zona di Tartus hanno riguardato le attività di difesa da un attacco con droni, da un assalto a un checkpoint e da un attacco di sabotatori subacquei. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo