Siria: Ong, 9 miliziani filo-Iran uccisi in raid Usa nell'est

Nell'operazione americana sono rimasti feriti anche tre marines

25 agosto, 12:04

(ANSAmed) - BEIRUT, 25 AGO - E' di nove miliziani filo-iraniani uccisi nell'est della Siria il bilancio degli ultimi attacchi statunitensi contro postazioni e depositi di armi di formazioni vicine all'Iran. Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, secondo cui gli attacchi sono stati in risposta ad altri raid di artiglieria e con droni compiuti dalle stesse milizie filo-iraniane contro tre basi militari Usa nell'area: quella di Conoco e di Green Village a est dell'Eufrate e quella di Tanf al confine con Iraq e Giordania e nel quale tre soldati americani sono rimasti feriti.

Uno di loro ha ricevuto cure immediate prima di tornare al lavoro, si legge nel comunicato americano. Altri due soldati hanno invece subìto "ferite minori".

Nel loro comunicato, le forze Usa hanno affermato nella notte di avere conoscenza dell'uccisione di due o tre miliziani filo-iraniani negli attacchi tra ieri e oggi. Il conteggio dell'Osservatorio include anche le vittime dei raid Usa avvenuti martedì contro depositi di armi nell'area di Dayr az Zor.

Nel contesto della negoziazione tra Iran e Stati Uniti per il nucleare iraniano, negli ultimi giorni si sono intensificati i botta e risposta militari tra forze statunitensi e milizie filo-iraniane in Siria. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati