Migranti: Canarie, 26 tra morti e dispersi in ultimi giorni

Secondo autorità e ong

12 agosto, 17:53

(ANSAmed) - MADRID, 12 AGO - Continua a crescere il bilancio di morti confermate o sospette di migranti che intraprendono la pericolosa rotta marittima tra l'Africa nordoccidentale e le isole Canarie. In base ai racconti di sopravvissuti resi noti dalle autorità iberiche e dall'ong Caminando Fronteras, ora si teme che ci siano 26 morti o dispersi negli ultimi giorni.

Secondo l'agenzia di stampa Efe, che cita fonti ufficiali, alcune delle 33 persone tratte in salvo da una piccola barca avvistata martedì a circa 650 chilometri a sud delle Canarie, hanno riportato alle autorità iberiche che alla partenza, avvenuta probabilmente lo scorso 28 luglio, erano almeno 46.

Alle quattro persone dichiarate disperse — scomparse in mare nel momento in cui si cercava di farle salire a bordo di una nave mercantile incaricata del primo soccorso — e alla donna deceduta prima che i soccorritori riuscissero a portarla a Gran Canaria, vanno pertanto aggiunte altre otto sparite nel tragitto.

La nota attivista spagnola Helena Maleno — esperta della rotta migratoria Africa-Canarie ed esponente dell'ong Caminando Fronteras — ha inoltre riportato su Twitter che 18 persone sono morte o scomparse nel naufragio di un barcone che lunedì scorso ha tentato di prendere il largo verso l'arcipelago spagnolo dalla costa africana all'altezza dell'estremo sud del Marocco.

Secondo la stessa ong, da inizio anno sulla rotta per le Canarie sono morte o scomparse più di 2.100 persone.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo