Tunisia: in calo l'esportazione di olio oliva

Rispetto a stagione record anno scorso

28 aprile, 10:16

(ANSA) - TUNISI, 28 APR - Le esportazioni di olio d'oliva tunisino hanno raggiunto la quantità di 109 mila tonnellate da novembre 2020 a fine marzo 2021, producendo ricavi per circa 852 milioni di dinari (circa 258 milioni di euro) , in calo rispetto alle 144 mila tonnellate e ai 895 milioni di dinari, registrati nello stesso periodo della stagione 2019/2020.

"Si è registrato un calo sostanziale di 140 mila tonnellate rispetto alla produzione record della passata stagione (440 mila tonnellate), ha dichiarato alla Tap il direttore commerciale dell'ufficio dell'Olio tunisino (Onh) Moez Ben Amor, aggiungendo che, nonostante il calo del volume delle vendite durante i primi 5 mesi della stagione 2020/2021, i prezzi sono accettabili rispetto a quelli dello scorso anno. Hanno registrato infatti un aumento del 30% in valuta locale che ha contribuito a migliorare i ricavi delle parti interessate del sistema di produzione. Ben Amor ha sottolineato che le esportazioni sono suddivise in 11,519 mila tonnellate di olio d'oliva confezionato e 97,538 mila tonnellate di olio d'oliva sfuso.

Le esportazioni di olio d'oliva confezionato sono aumentate del 34% in termini di quantità negli ultimi cinque anni. Durante i primi 5 mesi della campagna export, sono state commercializzate 11.519 tonnellate (per un valore di 130 md) contro 8.586 tonnellate, nello stesso periodo della passata stagione. Le vendite di olio d'oliva confezionato nei Paesi del Golfo come l'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti mostrano un aumento.

Durante la stagione 2019-2020, la Tunisia ha esportato circa 365 mila tonnellate di olio d'oliva per un fatturato totale di 2 miliardi e 225 milioni di dinari (circa il 4,25% del budget 2020) in 54 Paesi. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo