Tunisia: leader partito in aula con casco da motociclista

Moussi protesta per abolizione scorta all'interno dell'aula

04 maggio, 15:27

(ANSAmed) - TUNISI, 04 MAG - Abir Moussi, alla guida del Partito Destouriano libero (Pdl), formazione politica laica ispirata al Bourghibismo, ancora prima nei sondaggi di voto in Tunisia, pur se in leggera discesa secondo l'ultimo di Emrhod Consulting, ha stupito i suoi colleghi deputati presentandosi questa mattina in parlamento indossando un giubbotto antiproiettile e un casco da motocicletta.

Moussi, mostrando un ritratto di Habib Bourguiba, ha spiegato che "questa è l'unica soluzione per proteggersi dalle minacce che la prendono di mira nel cuore del parlamento". L' Assemblea dei rappresentanti del popolo (Arp) ha infatti bandito oggi gli agenti di scorta che proteggono all'interno dell'aula alcuni parlamentari, tra cui la presidente del Pdl, secondo la quale, la decisione è stata adottata dal presidente del parlamento Rached Ghannouchi, "per mettere a repentaglio la sua sicurezza". Da tempo Moussi punta il dito contro il presidente del parlamento che è anche il leader del principale partito islamico del paese nordafricano. La Moussi, secondo l'Antiterrorismo di Tunisi, è stata oggetto di svariate minacce di morte e per questo motivo puo' contare su una protezione rafforzata. La presidente del Pdl, non nuova ad iniziative originali, ha organizzato domenica scorsa un corteo in auto contro il governo di Hichem Mechichi, al quale hanno partecipato centinaia di suoi sostenitori. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo