Tunisia: produzione olio d'oliva in aumento stagione 2021/22

Stima 240 mila tonnellate, 100 mila in più rispetto a 2020/21

05 ottobre, 17:22

(ANSAmed) - TUNISI, 5 OTT - La produzione di olio d'oliva tunisino per la stagione 2021/2022 è stimata a 240.000 tonnellate, in aumento di 100.000 tonnellate rispetto alla passata stagione, cifre che potranno essere riviste al rialzo o al ribasso, a seconda delle condizioni meteorologiche di ottobre. Lo rende noto la Direzione generale della Produzione agricola presso il Ministero dell'Agricoltura, delle Risorse Idriche e della Pesca di Tunisi.

La produzione olivicola finale per la stagione 2020/2021, secondo i dati del Ministero, ha raggiunto le 700mila tonnellate, per una produzione di olio d'oliva di 140mila tonnellate, in calo del 65% rispetto alla stagione 2019/2020.

Gli acquisti, spiega il Ministero, sono iniziati a rilento, a causa delle cattive condizioni meteorologiche, con prezzi attuali stimati in 1,2 dinari al chilo che dovrebbero aumentare a seguito dell'esaurimento delle scorte in Tunisia e della crescente domanda mondiale.

Per quanto riguarda l'andamento dell'export, i dati disponibili mostrano che il volume delle esportazioni, a partire da novembre 2020, ha raggiunto quasi 178mila tonnellate per un valore di 1.450 milioni di dinari (pari a circa 453.125.000 euro), fino alla fine di luglio 2021, incluse 22mila tonnellate di olio d'oliva confezionato per un valore di 258 milioni di dinari (pari a 80.625.000 euro).

Il Ministero dell'Agricoltura prevede un'esportazione di 180mila tonnellate di olio d'oliva a fine ottobre 2021 per un importo totale di 1500 md, sapendo che i prezzi dell'olio d'oliva sono aumentati a fine stagione a un valore stimato di 7.770 dinari per kg di olio sfuso e 11.728 dinari per kg di olio confezionato.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo