Tunisia: aperta indagine su morte manifestante ad Agareb

09 novembre, 15:01

(ANSAmed) - TUNISI, 9 NOV - La procura di Sfax ha ordinato l'apertura di un'inchiesta sulle circostanze della morte di un giovane manifestante durante gli scontri di ieri sera ad Agareb.

Lo ha detto il portavoce dei tribunali di Sfax Mourad Triki, all'agenzia Tap.

Secondo la versione fornita da alcuni manifestanti, scesi in strada per protestare contro la riapertura della discarica di El Gona, nella delegazione di Agareb, il giovane sarebbe morto di asfissia per i gas lacrimogeni sparati dalle forze dell'ordine intervenute per disperdere i manifestanti. Il ministero dell'Interno di Tunisia ha detto in una nota che il giovane sarebbe invece morto dopo un "improvviso malessere nella sua abitazione che si trova a 6 km dal luogo delle manifestazioni" e sarebbe stato trasportato "da un suo parente all'ospedale dove è morto". Questa mattina sono proseguiti gli scontri ad Agareb dove i manifestanti hanno dato fuoco ad una caserma della Guardia nazionale. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo