Tunisia: un anno di carcere a deputato per molestie sessuali

Soddisfazione tra le associazioni a tutela diritti delle donne

12 novembre, 16:01

(ANSAmed) - TUNISI, 12 NOV - Il Tribunale di primo grado di Nabeul in Tunisia ha condannato a un anno di reclusione, con esecuzione immediata, il deputato Zouhair Makhlouf, per un caso di molestie sessuali nei confronti di una studentessa. Lo ha reso noto il portavoce del Tribunale di Nabeul, Issam Khemiri, come riferito dalle associazioni a tutela dei diritti delle donne, che si sono dette soddisfatte del verdetto.

Makhlouf, ex membro del partito Qalb Tounes poi nel Gruppo parlamentare nazionale, era stato al centro di uno scandalo nel 2019 dopo l'accusa di molestie sessuali da parte di una studentessa, che aveva scatenato il movimento #EnaZeda ('Anch'io' in arabo maghrebino) con una campagna di denunce, e testimonianze di donne di tutte le età, vittime di qualche forma di abuso.

Il caso era scoppiato dopo la diffusione di una foto del deputato che, secondo chi l'aveva scattata, lo ritraeva nell'atto di masturbarsi all'interno della sua auto davanti a un liceo. Accusa negata da Makhlouf, che si era difeso dicendo di essere affetto da diabete, e quindi obbligato a orinare in bottiglie quando si trova lontano da un bagno.(ANSAmed). (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo