Ue-Tunisia: cala il sipario su Tfanen- Tunisia Creative

Progetto faro delegazione Ue in Tunisia grazie a rete Eunic

12 maggio, 11:15

(ANSAmed) - TUNISI, 12 MAG - Con lo svolgimento dei "Tfanen Days" il 9 e 10 maggio scorsi, nell'ambito della Settimana europea, presso la Città della Cultura di Tunisi, si è concluso il progetto Tfanen-Tunisia Creative. Un progetto a supporto del settore culturale lanciato a giugno 2016 e finanziato dall'Unione europea nell'ambito del Programma di supporto al settore culturale in Tunisia (Pact) del ministero tunisino degli Affari culturali.

Tfanen, attuato dal British Council, è stato realizzato in collaborazione con la rete Eunic (National Cultural Institutes of the European Union), per promuovere la diversità culturale tunisina e l'accesso alla cultura, a livello locale, nazionale e internazionale, sostenere la libertà di espressione e creazione, in particolare delle giovani generazioni, e incoraggiare le professioni culturali.

Risultati raggiunti con circa 100 iniziative in tutto il Paese, ha detto l'ambasciatore Ue in Tunisia, Marcus Cornaro sottolineando che si è trattato di "un progetto faro della delegazione dell'Ue in Tunisia, realizzato con il contributo della società civile, dei comuni e del settore privato". Tfanen illustra l'importanza "che diamo al sostegno del settore culturale in tutta la sua diversità e degli attori culturali a livello nazionale", ha inoltre affermato il diplomatico europeo.

I Tfanen Days, ha aggiunto Cornaro, hanno segnalato "un ritorno di buone attività e mostrato una visione innovativa dell'imprenditorialità dei giovani startupper".

"L'obiettivo principale è stato raggiunto", ha affermato, in quanto "è stato possibile creare un ecosistema vivo e praticabile nel settore creativo".

Spettacoli artistici e musicali sono stati in cima all'agenda dell'evento che ha visto la partecipazione di partner tunisini ed europei su cinque temi: ambiente, patrimonio, identità, giovani e territorio. Il direttore del British Council Robert Ness ha affermato che "questo programma giunge al termine dopo sei anni di lavoro impegnativo in collaborazione con tutte le parti coinvolte. "Ciò non sarebbe stato possibile senza l'impegno della delegazione dell'Ue in Tunisia nell'ambito di un partenariato che è al centro di questo progetto Tfanen", ha sottolineato Ness. Andrea Jacob, presidente del cluster Eunic in Tunisia, ha ricordato che 6 anni fa è stato avviato dalla rete un programma per rilanciare il settore culturale in Tunisia.

Questo progetto faro" che ha interessato l'intero paese è stato reso possibile grazie agli sforzi intrapresi e al finanziamento della delegazione dell'Ue". A Tfanen Tunisia Creative ha partecipato anche l'Italia attraverso l'Istituto Italiano di Cultura di Tunisi. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati