Erdogan, 'moschea di Taksim realizza un sogno di 150 anni'

'È come un saluto a Santa Sofia, sarà nuovo simbolo di Istanbul'

28 maggio, 15:29

(ANSAmed) - ISTANBUL, 28 MAG - "La moschea di Taksim è già diventata uno dei luoghi simbolo di Istanbul" ed "è come un saluto rivolto alla moschea di Santa Sofia, che abbiamo riaperto al culto di recente. È un regalo in questo 568esimo anniversario della conquista ottomana di Istanbul" (che ricorre domani, ndr).

Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, inaugurando il nuovo edificio di culto nell'iconica piazza della metropoli sul Bosforo.

"Una delle promesse che abbiamo fatto quando sono stato eletto sindaco di Istanbul", nel 1994, "era di costruire questa moschea. Non abbiamo potuto mantenere allora questa promessa.

Quando sono diventato primo ministro abbiamo dovuto affrontare le proteste di Gezi Park. Ma nessuno riuscirà a fermare gli appelli alla preghiera. Siamo riusciti a respingere tutti gli attacchi. Oggi - ha aggiunto Erdogan - abbiamo realizzato un sogno della nazione durato un secolo e mezzo". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo