Turchia: Erdogan inaugura moschea simbolo a piazza Taksim

Dopo decenni di battaglie, piazza a centro Istanbul cambia volto

28 maggio, 12:37

(ANSAmed) - ISTANBUL, 28 MAG - Dopo decenni di tentativi delle forze dell'islam politico in Turchia, e a 27 anni dalla sua prima promessa di realizzarla, fatta mentre era sindaco di Istanbul, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan inaugura oggi la grande moschea costruita a piazza Taksim, simbolo della metropoli sul Bosforo e della storia repubblicana del Paese. La cerimonia è prevista alle 13 locali (le 12 in Italia), a margine della preghiera islamica del venerdì, tra imponenti misure di sicurezza e con accessi limitati alla luce delle restrizioni anti-Covid.

Avviati nel febbraio 2017, i lavori si sono conclusi dopo numerosi ritardi. L'edificio è opera dell'architetto Sefik Birkiye, già progettista del Palazzo presidenziale di Erdogan ad Ankara. La struttura può contenere 2.250 fedeli e sorge su un'area dedicata di 16.500 metri quadrati, che comprende spazi per mostre e conferenze e un parcheggio sotterraneo.

Il progetto di una moschea a Taksim, discusso almeno dal 1965, ha incontrato nel tempo la forte opposizione della componente più laica della società turca. Secondo l'Akp di Erdogan, il luogo di culto soddisfa invece un "bisogno" dei fedeli musulmani.

L'inaugurazione avverrà nell'ottavo anniversario delle proteste antigovernative di Gezi Park, adiacente alla stessa piazza Taksim, e alla vigilia delle celebrazioni per la presa ottomana di Costantinopoli, il 29 maggio 1453. (ANSA). YLL (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo