Turchia: avvocati contro Erdogan per Convenzione di Istanbul

Ha di nuovo difeso ritiro da trattato per combattere femminicidi

10 novembre, 14:59

(ANSAmed) - ISTANBUL, 10 NOV - Otto associazioni di avvocati di Turchia hanno criticato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan per aver nuovamente difeso la sua decisione di ritirare Ankara dal più importante trattato internazionale per combattere la violenza contro le donne. "Non riconosciamo le dichiarazioni del presidente Erdogan e ripetiamo che la Convenzione di Istanbul salva vite", si legge nel comunicato sottoscritto dalle associazione di avvocati di otto città del sudest a maggioranza curda di Turchia.

"Le nostre donne dovrebbero per prime reagire con fermezza contro chiunque in questo Paese pronunci una frase che inizi con la Convenzione di Istanbul", aveva affermato lunedì Erdogan durante un discorso alla nazione. Dopo la decisione del presidente, in marzo, di ritirare la Turchia dal trattato, le associazioni femministe per mesi hanno protestato difendendo la Convenzione di Istanbul che sarà al centro anche delle manifestazioni in programma a Istanbul e in altre città turche il 25 novembre in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Secondo i dati dell'ultimo rapporto sui femminicidi di Bianet, dall'inizio dell'anno almeno 256 donne sono state uccise in Turchia nella maggior parte dei casi da mariti, fidanzati o parenti; 22 femminicidi sono stati registrati nel solo mese di ottobre.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo