Erdogan a Putin, mantenga aperto valico per aiuti alla Siria

Scaduto meccanismo Onu per invio aiuti umanitari nel nord-ovest

11 luglio, 16:10

(ANSAmed) - ROMA, 11 LUG - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha esortato il suo omologo russo Vladimir Putin a estendere l'autorizzazione per le consegne transfrontaliere di aiuti umanitari nella Siria devastata dalla guerra. "Erdogan ha sottolineato che attribuisce grande importanza all'estensione del meccanismo transfrontaliero in Siria", ha dichiarato il suo ufficio dopo il colloquio telefonico tra i due.

E' scaduto nelle ultime ore il meccanismo messo in piedi dall'Onu per l'invio di aiuti umanitari nelle regioni siriane del nord-ovest tramite la Turchia. Da otto anni questo meccanismo consente all'Onu di inviare aiuti da cui dipendono circa quattro milioni di civili. Come riferiscono stamani i media siriani e internazionali, le cancellerie dei paesi membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite lavorano in queste ore per trovare un compromesso con la Russia, membro permanente del Consiglio. Mosca ha infatti posto il veto a una proposta di risoluzione, presentata nei giorni scorsi da Irlanda e Norvegia, membri non permanenti del Consiglio, per il rinnovo di un anno del meccanismo umanitario. La Russia accetta che il meccanismo venga rinnovato per sei mesi soltanto e che l'unico valico interessato sia quello di Bab al Hawa, tra la Turchia e la regione nord-occidentale di Idlib fuori dal controllo governativo siriano e sotto influenza turca.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati