Grecia-Turchia: Mitsotakis, 'non cederemo a provocazioni'

Premier greco, 'ciò che ci unisce è più di ciò che ci divide'

20 settembre, 12:22

(ANSAmed) - ATENE, 20 SET - «Il 63% dei turchi non considera la Grecia una minaccia. Siamo destinati a coesistere, ciò che ci unisce è più di ciò che ci divide» ha dichiarato il Primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis durante un'intervista alla radio greca Sfera, poco prima di partire per New York dove parteciperà all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Intervistato sulle relazioni greco-turche, in questo momento molto tese, il premier greco ha risposto: "la nostra scelta è di non cadere nella trappola delle provocazioni" e si è detto convinto che la recente escalation di minacce nei confronti di Atene fa parte di una «strategia pre-elettorale» adottata da Ankara in previsione delle elezioni che si terranno in Turchia l'anno prossimo.

"Sarò molto severo sui limiti da fissare, tutti sanno che non stanno giocando con la Grecia, d'altra parte dobbiamo discutere e risolvere le nostre differenze o discutere e accettare di essere in disaccordo senza litigare. Abbiamo bisogno di questa tensione e di questo veleno ogni giorno?", ha aggiunto il premier greco. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati