Campania

"Sei un piccolo Petain", si accende lo scontro a Caserta

Veleni tra l'uscente Marino e il leghista Zinzi: Toni barbari"

(ANSA) - NAPOLI, 27 SET - Botta e risposta al vetriolo a Caserta tra il sindaco uscente Carlo Marino, candidato del centrosinistra, e il suo avversario del centrodestra, l'esponente leghista Gianpiero Zinzi.
    Ad accendere lo scontro, a pochi giorni dal primo turno, è stato il sindaco uscente Marino che - nel corso di un appuntamento elettorale, alla presenza tra gli altri, degli ex ministri Boccia e Amendola - ha dato al suo sfidante del "piccolo Petain" rievocando la figura del famigerato generale francese che durante il secondo conflitto mondiale passò dalla parte dei nazisti tradendo il suo Paese.
    La replica di Zinzi arriva con una nota d'agenzia: "Il sindaco Marino - dice - stasera senza un apparente motivo mi ha definito piccolo Petain che, per chi non lo sapesse, era il capo del governo fantoccio della Francia durante l'occupazione nazista. Si macchiò della persecuzione degli ebrei francesi e di altre terribili nefandezze. In pratica Marino ci ha dato degli antisemiti e dei nazisti. Toni così barbari non meritano risposta perché nessuno, soprattutto un sindaco ancora in carica, può permettersi di inquinare in questo modo i pozzi del vivere civile. A questo volgare tentativo di inasprire gli animi - chiosa Zinzi - di frantumare il tessuto comunitario, ci opporremo con tutte le nostre forze. Marino tenga a bada il suo scomposto nervosismo". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie