Nel Comasco giustificazione per chi entra a scuola in anticipo

Circolare contro assembramenti in cortile al Romagnosi di Erba

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 15 APR - In tempo di Covid chi arriva a scuola troppo presto deve portare la giustificazione: succede all'istituto Romagnosi di Erba, nel Comasco, dove la dirigente Antonia Licini ha firmato una circolare per evitare assembramenti in cortile prima che suoni la campanella. Lo riporta la Provincia di Como spiegando che l'ingresso degli studenti è scaglionato. Parte entra alle 8 e parte alle 10. Ma molti ragazzi che devono entrare alle 10 arrivano a scuola in anticipo, anche, e forse soprattutto, per fare due chiacchiere con gli amici.
    Da qui l'invito a non arrivare "a scuola troppo presto". Per entrare prima delle 9,50 serve la giustificazione, ovvero una mail dei genitori che attesti che l'unico bus o treno per la scuola arriva con largo anticipo sull'orario delle lezioni. E lo stesso vale per chi si vuole fermare a fine lezioni, serve una giustificazione che indichi che treno o bus partono almeno mezz'ora dopo l'ultima campanella. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA