Studenti Liceo classico Mameli agli internazionali di Tennis

Giornata all'aperto, senza mascherine, con valori sport

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 MAG - La pandemia ha privato tutti della libertà di vivere a contatto gli uni con gli altri e i ragazzi, soprattutto gli adolescenti, impegnati in un percorso di crescita reso ancora più difficile dalla mancanza di contatto, hanno modificato drasticamente le interazioni sociali che avevano quotidianamente. Il distanziamento sociale ha evitato il contatto fisico, i dispositivi di protezione individuale hanno impedito il riconoscimento di sorrisi, smorfie, segni basilari di espressione (misure di sicurezza imprescindibili e fondamentali ma dal fortissimo impatto sulla loro socialità) che servono alla costruzione di una personalità adulta.
    E' ormai acclarato che lo sport renda più sicuri, aumenti l'autostima, aiuti a controllare le emozioni e a combattere lo stress, scaricando così tensioni, ansia e stanchezza oltre a fornire regole non derogabili e a incanalare l'aggressività in maniera socialmente accettata, a essere responsabili, a prendere iniziative, a socializzare, a cooperare e a essere propositivi.
    Partendo da queste considerazioni il Liceo classico Mameli di Roma ha deciso di festeggiare la fine dello stato di emergenza per la pandemia e il ritorno alla normalità, con un progetto di una giornata trascorsa finalmente tutti insieme all'aperto, senza mascherine, sotto l'egida degli alti valori dello sport, assistendo alle partite di pre-qualificazione e primi turni, nonché́ alle sessioni di allenamento dei campioni di tennis.
    Gli studenti saranno coinvolti nelle iniziative organizzate dalla Federazione Italiana Tennis, attraverso manifestazioni ludico sportive presso lo Young Village, spazio a loro dedicato, e potranno accedere ad un costo simbolico ai settori riservati alle scuole. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA