Da maggio gestione di 2.000 km di strade lombarde all'Anas

Passaggio dalle Province alla società

Redazione ANSA MILANO

A partire dal prossimo 3 maggio oltre 2.000 km di strade lombarde cambieranno ufficialmente 'padrone', passando dalle Province all'Anas. L'accordo, che sarà sottoscritto oggi a Palazzo Lombardia, riguarda, in particolare 2.036 km di strade, tra le quali la Via Emilia, la Padana Superiore, la Briantea, la Vigevanese, la strada del lago di Como e dello Spluga, quella dello Stelvio, quella del Tonale e della Mendola. Soddisfatto il presidente dell'Unione delle Province Lombarde, Vittorio Poma certo che "la collaborazione proattiva con Regione Lombardia ci aiuterà a ridistribuire le risorse migliorando la nostra capacità di investimento sui circa 10.000 km di strade che rimangono in capo alle Province, per garantire ai lombardi strade moderne e sempre più sicure".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie