Ferrari: Progetto Icona, auto moderne per celebrare il passato

Nato nel 2018 con Monza SP1 e SP2, vetture con soluzioni top

Redazione ANSA ROMA

  Il segmento 'Icona' della gamma Ferrari nasce nel 2018 con le Ferrari Monza SP1 e SP2, vetture ispirate alle barchette da competizione degli anni 50 che, con le loro vittorie nei campionati Sport Prototipi, contribuirono a far entrare il marchio nella leggenda degli sport motoristici.
    Questa linea, che si arricchisce oggi con la Daytona Sp3, celebra la storia Ferrari basandosi su un design ispirato allo stile senza tempo delle più rappresentative vetture della Casa di Maranello, ma fortemente reinterpretato in chiave contemporanea, nonché sull'uso dei più innovativi materiali e tecnologie oggi a disposizione.
    Il concetto di ispirazione a un periodo storico, elemento fondante di ogni 'Icona' - ha spiegato Enrico Galliera, chief marketing and commercial officer di Ferrari, in occasione della presentazione della Daytona SP3 - "non vuole essere una mera, riproposizione di stilemi passati, quanto piuttosto la volontà di distillare l'essenza di un'epoca utilizzandola come base di partenza per creare concetti nuovi, aventi il potenziale per diventare essi stessi iconici per le future generazioni. Si parte dal progetto ispirandosi al passato per portarlo al giorno d'oggi con tecnologia al top e materiali d'avanguardia dando al design la leadership per elaborare le soluzioni migliori".
    "Le 'Icona' sono quindi caratterizzate da soluzioni esclusive, diverse da quelle utilizzate nel resto della gamma, e sono destinate solo ai migliori clienti e collezionisti Ferrari.
    Da oggi insieme alla Monza SP1 e SP2 la gamma si arricchisce con la Daytona SP3, non solo un auto ma una vera e propria opera d'arte che, come spesso ci hanno detto i nostri clienti, lascia senza parole". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie