Citroën Méhari: la spiaggina francese compie 54 anni

Fu presentata in Normandia il 16 maggio 1978

Redazione ANSA ROMA

Presentata in una giornata freddissima della calda primavera del 1968, l'indimenticabile Citroën Méhari celebra il suo 54° anniversario. La piccola e leggera Méhari, con carrozzeria interamente in plastica, è stata concepita per gli utilizzi più svariati, dal divertimento al trasporto di attrezzi.
    Leggera, agile e robusta, in grado di trasportare fino a 400 kg, è stata capace di andare dappertutto, mostrando anche inaspettate capacità off-road. Auto versatile per eccellenza, poteva essere una cabriolet, un pick-up o una berlina a 4 posti.
   

Il parabrezza abbattibile conteneva gli ancoraggi per due ferri che si univano ad un arco (smontabile) che sormontava i sedili di conducente e passeggero anteriore. Su questa struttura si poteva montare un tettuccio in tela che creava un abitacolo per i passeggeri anteriori. Estendendo il telaio si arrivava a coprire anche i passeggeri posteriori ed il bagagliaio, ottenendo così una berlina a quattro posti.
    A suo agio a Saint Tropez o nel centro di Parigi, la Méhari è stata prodotta in quasi 150.000 unità per circa vent'anni: dal 1968 al 1987, comprese le versioni 4x4 che hanno servito l'esercito francese, anche in versione "paracadutabile" e svolto il ruolo di ambulanze veloci alla Parigi-Dakar del 1980, dove diedero prova di incredibile efficacia, capaci di andare e tornare facilmente tra le dune, senza insabbiarsi. Oggi è un'icona dello stile innovativo di Citroen, molto ricercata e apprezzata dagli appassionati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie